COTRONEInforma

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Cinema e spettacolo
Cinema

A teatro...

Teatro



"Omnia sunt communia"

COTRONEInforma n.123


Disponibile in Pdf

 

Resta sempre aggiornato

su notizie, eventi e cinema...

iscriviti alla nostra

newsletter...

***

 

Lascia un messaggio nel

nostro libro ospiti...Occhiolino

***

 

Inseriti nella sezione galleria

nuovi video riguardanti la

redazione...

***

In tre si allontanano da clinica psichiatrica, uno trovato morto

E-mail Stampa PDF

Casa Protetta Un uomo di Santa Severina, P.G., di 64 anni, à stato ritrovato cadavere in un ruscello alla periferia di Cotronei, centro silano della provincia di Crotone. L'uomo, insieme ad altre due persone, un giovane di 30 anni anche lui di Santa Severina e una donna di 52 anni nativa di San Giovanni in Fiore, si era allontanato la notte scorsa da una clinica privata di Cotronei dove sono ricoverate persone affette da problemi psichici.

Appena scattato l'allarme i carabinieri della stazione di Cotronei, ai quali si sono poi aggiunti i colleghi della compagnia di Petilia Policastro agli ordini del capitano Claudio Martino e gli agenti del Corpo forestale dello Stato, hanno avviato le ricerche in tutto il paese. Che si sono concluse nella tarda mattinata di oggi con il ritrovamento del cadavere del 64enne in un ruscello che scorre in fondo ad un vallone, adiacente al depuratore della cittadina.

Uomini e bestie

E-mail Stampa PDF

La storia è nota: una giovane studentessa di veterinaria di Bologna, Caterina Simonsen, affetta da 4 gravi e rare patologie ha confessato pubblicamente di essere favorevole alla ricerca che include la sperimentazione animale in quanto, invece di morire a 9 anni, essa le ha permesso di arrivare ai 25 anni. [Di Piero Cammerinesi- corrispondente dagli USA di Coscienzeinrete Magazine]
Ha altresì aggiunto che il suo progetto di studio – Caterina è peraltro vegetariana - intende proprio aiutare il mondo animale anche se, a suo dire, vi sarebbero ancora delle aree in cui non esistono metodi alternativi validi alla sperimentazione animale[1].

Il suo outing su Facebook ha scatenato, come è noto, la reazione smodata di sedicenti animalisti che l'hanno coperta di insulti e di auguri di morte.

Crotone: Volley 12 gennaio finalissima del Torneo dei Due mari

E-mail Stampa PDF

Domenica 12 gennaio, alle ore 19:00, al PalaKrò in Crotone, si giocherà la finalissima del Torneo dei Due mari, organizzato dalla Federazione Italiana Pallavolo- Comitato provinciale di Catanzaro, tra la Volley Blue Angels di Cotronei e la ASD Cutro Volley. A questa finalissima partecipano le prime due classificate del girone.

La squadra di Mister Antonio Muto è apparsa in grande crescita rispetto ad inizio torneo; infatti, nell’ultimo incontro casalingo, disputato in quel di Cotronei, contro il forte FerPi Volley Pianopoli, la squadra di casa si è imposta con un indiscusso 3-1. Determinante l’esperto Andrea Cimino, sempre pronto a far la differenza nelle fasi critiche della giovane squadra. Importante l’apporto dell’intera rosa che si sta rivelando completa ed attrezzata per gli impegni di campionato.

Buone feste

E-mail Stampa PDF

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Dicembre 2013 19:17

Nuovo conto corrente

E-mail Stampa PDF

Banca Popolare Etica

n° 00000167460

Intestato a: Associazione culturale Cotroneinforma

Via Laghi Silani, 50 - 88836 Cotronei Kr

IBAN: IT-92-G-05018-03400-000000167460

Codice BIC: CCRTIT2T84A

Noi abbiamo scelto Banca Etica

Banca Etica propone un’esperienza bancaria diversa.

 

Vicenda Sorical

E-mail Stampa PDF

Le notizie che apprendiamo dagli organi di stampa sulle vicende della società Sorical S.p.A. lasciano sempre più perplessi e meritano, senza dubbio, opportuni rilievi per far comprendere ai calabresi cosa sta succedendo nella gestione del nostro Bene Comune più prezioso.
La Sorical S.p.A. lascerebbe dal primo ottobre il potrà lasciare il “Mercato di salvaguardia” nel quale era stata costretta da un debito di 90 milioni di euro accumulato verso i fornitori di energia elettrica e per il quale aveva dovuto sostenere un aggravio del costo pari a 11 milioni di euro l’anno.
La Convenzione sottoscritta tra la società Sorical S.p.A. e la Regione Calabria, socio di maggioranza assoluta, prevede che il pagamento delle spese energetiche sia a carico della Sorical S.p.A. e quindi si spera, ma la conferma ovviamente non c’è, che la Regione Calabria non si sia sobbarcato l’onere di questo pagamento.
Ma la vicenda relativa alla fornitura dell’energia elettrica, necessaria al funzionamento degli acquedotti calabresi, è paradossale e, nello stesso tempo, significativa di quanto è accaduto, e purtroppo continua ad accadere, nella gestione delle risorse idriche in Calabria.

Giornata di corresponsabilità sul terreno confiscato - Isola Capo Rizzuto

E-mail Stampa PDF

Una giornata di solidarietà concreta, per dimostrare coi fatti che la cooperativa Terre Joniche-Libera Terra non è sola. Dopo l'intimidazione dei giorni scorsi ai danni dei ragazzi della cooperativa incaricata di gestire 100 ettari di terreni confiscati ai clan di 'ndrangheta tra Isola Capo Rizzuto e Cirò, alcuni singoli cittadini e rappresentanti delle associazioni che costituiscono il coordinamento di Libera Crotone (Cooperativa Neophron, Wwf Crotone, Legambiente Crotone, Arci Nuova associazione, Cooperativa Agorà Kroton, Kroton community, associazione Meklaie, Prociv Arci Isola Capo Rizzuto, Consorzio Jobel, Confcooperative Calabria, Cooperativa Noemi, AGESCI Crotone) si sono incontrati domenica scorsa proprio nella sede della cooperativa Terre Joniche. Un incontro nel quale non solo è stata ribadita la propria vicinanza morale ai rappresentanti della cooperativa, ma è stato deciso di trasformare questa solidarietà in un'azione concreta. Un gesto che possa dare anche un piccolo aiuto a chi ogni giorno su quei terreni lavora duramente, tentando di restituirli alla collettività e di creare un'economia pulita dalla quale tutto il territorio possa trarre benefici. I soci della cooperativa hanno espresso le loro sensazioni rispetto all'accaduto, confermando che l'intimidazione non ha fermato neppure per un attimo il lavoro sui campi.


L'azione, dunque, si concretizzerà in una giornata di lavoro sul terreno confiscato in località Cardinale di Isola Capo Rizzuto, lo stesso che è stato teatro dell'atto intimidatorio. Domenica 22 settembre, alle ore 9, ci si ritroverà a Cardinale per collaborare allo spietramento del terreno, indispensabile per procedere alla successiva semina. Un gesto che vuole andare oltre la solidarietà di facciata; un gesto col quale ciascuno potrà dimostrare di condividere il progetto che c'è alla base della nascita stessa della cooperativa. Perché il lavoro portato avanti da Terre Joniche-Libera Terra ha anche un altissimo valore simbolico; è il simbolo di un processo di riscatto, dell'avvio di una rivoluzione culturale, della reazione alle logiche mafiose. È per questo che tutti coloro che questa rivoluzione sentono di condividerla sono invitati a prendere parte all'iniziativa, nei modi e nei tempi che riterranno utili. Sono richiesti soltanto abbigliamento comodo e un paio di guanti.


Antonio Tata
Coordinamento Libera Crotone

 

Pagina 7 di 92

You are here Home